Patrizio Mazzucchelli e le Popolazioni di Grano Saraceno

COSA PUO VENIR FUORI DA UN INCONTRO OCCASIONALE Oggi sono molto contento di riportarvi il dialogo a distanza che è avvenuto in questo mese d’agosto con il mio amico Patrizio Mazzucchelli, titolare di Raetia Biodiversità Alpine insieme a Greta Roganti e seed savers di Pro Specie Rara.  In Valtellina tra le molte attività si è…

Espropriazione – Riappropriazione – Dequalificazione

Questa storia, scritta con l’aiuto di Maddalena Cantoni,  riguarda aspetti non ben conosciuti degli ibridi di granturco. È necessario premettere che gli ibridi di granturco e poi via via gli ibridi di tutte le altre specie che sono seguiti hanno rappresentato il primo grande successo della genetica applicata all’agricoltura. Per molti attivisti essi rappresentano uno…

Quando il cibo vale molto …..ma per qualcun altro!

Ho sempre pensato, e l’ho anche detto e scritto spesso, che i problemi del mondo, che dobbiamo fronteggiare, alcuni antichi e tuttora in parte irrisolti quali: povertà, fame, malnutrizione, malattie, altri del tutto nuovi: biodiversità sempre più ridotta, cambiamento climatico sono tutti in qualche modo riconducibili ai semi. Ecco perché l’origine di questa somma intricata…

Morire di Fame o Morire Mangiando?

Recentemente il mondo scientifico ha cominciato ad associare il declino della biodiversità con l’aumento di malattie a base infiammatoria le quali rappresentano una gamma molto vasta di malattie, dalla malattia infiammatoria intestinale, alla colite ulcerosa, ai disordini cardiovascolari, a diverse malattie epatiche e a molti tipi di tumore. Questo aumento delle malattie a base infiammatoria…

Diffusione ed evoluzione di popolazioni e miscugli di cereali in Italia. La biodiversità torna nei campi

Esiste un vasto consenso sul fatto che la biodiversità in generale e l’agrobiodiversità abbiano un ruolo fondamentale nell’assicurare la sicurezza alimentare nonostante le incertezze sul futuro legate al cambiamento climatico. Oggi parlare di sicurezza alimentare non significa soltanto sfamare ma anche nutrire. Da questo punto vista l’agrobiodiversità è importante perché molte malattie a base infiammatoria…

Due Prossimi Eventi

Summer School a Firenze a Luglio (questo evento e’ stato rimandato a nuova data non ancora fissata) APAB in collaborazione con Associazione per l’Agricoltura Biodinamica Sezione Toscana, Agrifound, Gruppo Amico Bio, Rete Semi Rurali, Istituto Internazionale Life Beyond Tourism e Museo Fondazione Romualdo Del Bianco organizzano la Summer School di Agroecologia nella sua prima edizione…

Non dobbiamo avere paura della Genetica Agraria

Nel numero di Aprile di Vita in Campagna e’ comparso un articolo dal titolo “Non dobbiamo avere paura della Genetica Agraria” E perché mai dovremmo? Avendo insegnato Genetica Agraria alla facoltà di Agraria dell’Università di Perugia, ancora oggi, di tanto in tanto, incontro ex studenti che mi salutano calorosamente e non mi sembrano affatto spaventati….

Ammalarsi di cibo (da ‘Il Pagliaio”)

Nutrizione e malattie Il modo in cui alleviamo il bestiame per la produzione di carne e il modo in cui pratichiamo l’agricoltura, insieme all’industria alimentare che trasforma e trasporta i prodotti fino a dove sono consumati, non solo non mettono a disposizione della società cibo nutriente e sano ma allo stesso tempo stanno avendo impatti…

Ol baratì dèle homéhe

Costa Volpino. Nuovo appuntamento per i coltivatori che praticano la biodiversità. Scambi di sementi originali quali verza moretta, zucca del pellegrino e basilico greco Capigliatura rasta e cravatte, impiegati di banca e giovani agricoltori, bambini urlanti e mamme col pallino del metodo Montessori. È un universo eterogeneo e composito quello che a Costa Volpino ha…

Dallo spread alle varietà di mais antiche

Nonostante la vita professionale l’abbia portato a far di conto con spread ed euribor (è consulente finanziario), Bruno Bonzi non ha mai perso la passione per la terra trasmessagli dal nonno, già agricoltore e allevatore in quel di Carvico. Quegli stessi terreni, che chiese al padre di poter coltivare già quand’era studente, sono stati la…

Cusio, l’antico mulino macina mais e sinergie

Il progetto di “valorizzazione e lavorazione del Mais di Montagna” portato avanti dal Comune di Cusio è pronto a muovere passi decisi nel 2017, grazie al finanziamento disposto da Regione Lombardia (decreto 7767 dell’agosto 2016) nell’ambito della valorizzazione sul territorio lombardo di temi agricoli e filiere agroalimentari. «Da un lato – conferma il sindaco Andrea…